Dinamiza

Per le aziende che han deciso di cambiare gestionale a favore di un sistema più evoluto, un ERP, occorre sapere che la differenza tra un ERP cloud e un ERP tradizionale è ancora più significativa rispetto ad altri software.

Un ERP tradizionale, come i software CRM, dev’essere installato su tutti i pc aziendali e necessita di aggiornamenti periodici, spesso a pagamento da effettuarsi presso la sede dell’azienda. Necessita di una buona infrastruttura IT presso la sede dell’impresa, che a sua volta va manutenuta.

Un ERP cloud o SaaS (Software as a Service) viene invece fornito via internet garantendo standard di sicurezza elevati e si aggiorna automaticamente, senza ricorrere all’acquisto di nuove versioni. A ridurne il costo è sicuramente il fatto che non necessita di particolari infrastrutture IT. Utilizzare un ERP in cloud risulta conveniente per le PMI poiché permette di risparmiare sui costi del software e delle macchine, ridurre i rischi per la sicurezza informatica, poiché il database è in una server farm dove vengono regolarmente effettuati backup.

Un ERP in cloud si divide in suite, moduli e funzioni. La suite è il sistema informativo che può essere personalizzato attraverso la scelta di moduli. I moduli possono essere applicazioni che gestiscono uno specifico processo d’impresa come la contabilità generale, la pianificazione strategica della produzione, il magazzino, la logistica, la gestione delle commesse, ecc.

Spesso le aziende acquistano e implementano separatamente le soluzioni CRM ed ERP. In questo modo i due sistemi dispongono però di database separati, che dovranno essere sincronizzati. Se il processo di trasferimento informazioni è manuale (data entry) le operazioni saranno necessariamente lente e soggette a errori.

È necessario integrare i due sistemi. Così tutti i processi aziendali, dalla supply chain, al magazzino, fino alle vendite e al CRM sono gestiti e integrati in un unico software. In questo modo le funzioni di front-office e back-office non sono più separate. Ad esempio i clienti possono essere fatturati più velocemente, qualsiasi reso di prodotti può essere automatizzato; e la tua azienda ha una visione più chiara di tutte le fasi del processo di vendita. Più in dettaglio, tra i vantaggi di una integrazione tra ERP e CRM ricordiamo:

  • Una visione a 360 gradi dei tuoi clienti.
  • Accesso più veloce alle informazioni chiave.
  • Eliminazione di lavoro di data entry, errori e duplicazione di dati.
  • Migliore gestione degli ordini, dell’inventario e dei preventivi.
  • Riduzione delle ore di formazione necessarie (per un solo sistema, anziché per due separati) e delle spese generali.

I moduli possono anche prevedere delle estensioni per la gestione per esempio della logistica, della supply chain.

 

Articoli Correlati

14 Gen 2020 Software

Industria 4.0.nuovo credito d’imposta 2020 per l’innovazione tecnologica

Il credito d’imposta per l’innovazione tecnologica riconosciuto è pari al 6% della relativa base di […]

9 Dic 2019 Software

A Natale regalati un sistema automatico per organizzare i documenti

Ogni azienda che è alle prese con documenti e certificati, contratti da archiviare necessita di […]

16 Ott 2019 Software

Come capire quando è ora di cambiare il software gestionale

In azienda il software gestionale è uno strumento chiave per lo svolgimento delle attività quotidiane. […]